Arrivo a Santiago

Il viaggio è andato bene, ho avuto un pò di paura quando mi stavo infilando per un vicoletto di Roma… pensavo che alle 6.30 fosse giorno, invece per quando il nostro sole scavalca gli appennini sono già le 7
Idem qui a Santiago, oggi ho messo la sveglia alle 7, ma siccome era ancora notte ho deciso di dormire fino alle 9.30 😀
La bella notizia è che non avrò lezione fino al 1 ottobre, alla fine avevo prenotato bene il volo: le lezioni sono dal 21 settembre solo per le matricole.
In questi giorni sto sistemando la burocrazia e facendo amicizia con Santiago.

Peregrinos, by Xacobeo

Peregrinos, by Xacobeo

Sembra che a partire dal 25 luglio qui sarà l’anno del giubileo, con un sacco di pellegrini.

è bello girare per Santiago e trovare conchiglie e bastoni da passeggio dovunque: si respira aria di viaggio, è come se tutta la città fosse un porto di persone. Girano studenti e tedescozzi con lo zaino a grattacielo sul groppone, più ovviamente calzini e sandali, tutti rigorosamente con la cartina della città in mano.

Souvenir shop, by Reservasdecoches

Proprio per il discorso del giubileo, ci saranno un sacco di posti di lavoro ed io sto pensando che forse forse me ne rimarrò qui a lavorare per ammucchiare i soldi per il matrimonio di Yang, dopo essermi fatta il cammino da metà giugno a metà luglio.
Chissà, è ancora presto…
Per il discorso fiesta ancora poca, io e Lisa (la tedesca erasmus con cui vivo) ce ne stiamo sole solette in casa a cucinare pasta o in biblioteca, in attesa degli altri coinquilini… Quando sento della gente parlare in italiano me ne resto in un angolino, non voglio entrare nell’italico ghetto è_é
Passerò questi giorni a studiare un pò di grammatica a leggere e a visitare la città. Voglio provare Kerouac in spagnolo, mi sembra molto appropriato 😀
Le cose costano poco: converse 15€, polpo in scatola (gnamme) 1,20
Ho provato la torta di santiago alle mandorle :bav:

Image of Tarta de Santiago, by Webosfritos

Tarta de Santiago, by Webosfritos

Cerco di mangiare poco per non cucinare e per risparmiare i soldi hahahha
Da un lato mi spiace non avere la macchina fotografica, dall’altro mi scopro a guardare ogni cosa con più attenzione, per cercare di imprimerla nella mia testa (anche se so benissimo che scorderò tuttto hahahaha).
Non ci sono i riscaldamenti e mi sono scordata il fono, ma per ora non è un gran danno, il pomeriggio ci sono più di 20 gradi, si può prendere tranquillamente il sole, peccato che io abbia una sola maglia a maniche corte uahaha.
Qui c’è sia la vasca che la doccia e perfino il bidet, però non ho ancora trovato un negozio che venda sapone intimo, dovrò provare in farmacia.
Tutte le cosine che mi hanno regalato i miei amici sono sparse per la mia camera, pronte per farmi dannare quando arriverà il momento in cui scoppierò in lacrime e vorrò tornarmene a casa.
Qui si dice che solitamente questo accada la terza settimana, vedremo.
Il primo attacco di nostalgia m’è venuto ieri notte quando non sono riuscita a usare internet in un caffè e me ne sono tornata a casa. Ero stanca morta, la casa era vuota, Lisa stava skypando al caffè col suo ragazzo (c’era riuscita) e ho iniziato ad essere malinconica.
Mi sono chiesta: l’indipendenza non inaridisce l’animo, piuttosto che rafforzarlo?
Secondo voi è più bello dipendere da qualcuno che dipende da te e affrontare e condividere ogni angolo del mondo in simbiosi, oppure è meglio non dipendere da nessuno, e non avere alcuno alle proprie dipendenze?
Nel secondo caso si può trovare qualcuno che comprenda a fondo il sapore che il mondo ha per te? E capire a fondo il sapore che ha per gli altri?
Insomma esprimere sé stessi al 100% è possibile per un lupo solitario che azzanna il mondo senza little john al suo fianco?
Non sarà che essere lupi solitari è solo la scelta più comoda, perchè qualunque cosa accada agli altri si ha comunque la certezza di andare avanti senza problemi?
La mia risposta è in fase di elaborazione, devo ancora capire cosa è giusto per me…

Advertisements

Leave a Comment

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s