Great Arrival at La Ferté

Il mio francese orale fa schifo, ma qui sono tutti contenti ugualmente! La traduzione è eccitante: il lessico italiano è spesso assente, invento le parole, chissà magari un domani saranno nei dizionari italiani 🙂

Me in my new bedroom

Io nella mia stanza a casa di Madame

La signora che mi ospita mi ha gentilmente proposto di prolungare il mio soggiorno fino a dopo ferragosto, se troveròi libri che mi servono per preparare l’orale di francese 3 resterò senza ombra di dubbio almeno una settimana in più.
Oltretutto non faccio che mangiare formaggi pregiati e scolarmi coppe di champagne, regione che è a 20 km da qui! Tutti fanno a cazzotti per portarmi a vedere questo o quello, mi hanno aperto gli archivi della biblioteca, mi fanno conoscere questo e quell’assessore, insomma, sono lanciatissima!
Dunque le mie giornate vanno dall’andirivieni della gente nell’ufficio del turismo, il che deconcentra, alla traduzione delle brochure sull’industria delle macine, allo spulciare gli archivi, conoscere gente (sempre dagli anta in su), al visitare la città, che scoppia di storia e antiche macine. Come una macina di mulino rientrerò in Italia rotolando per la mia grassezza, ma soddisfatta 🙂

Advertisements

Leave a Comment

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s